Rafting sul fiume Lao: un’esperienza per tutta la famiglia

Chi l’ha detto che gli sport estremi sono adatti solamente per gli adulti? Anche i bambini possono cimentarsi e divertirsi in una delle tante attività fluviali e torrentizie che i vari centri mettono a disposizione dei propri ospiti. Tra queste le discese di rafting fiume Lao, in Calabria, sono esperienze istruttive, esilaranti e spettacolari anche sotto il profilo della socializzazione.

Soft rafting: un’esperienza a misura di bambino


Il fiume Lao è un sito particolarmente adatto alle discese di rafting per bambini, in quanto è possibile organizzare percorsi più brevi e in tratti più tranquilli, dove le rapide del fiume sono meno forti. Se le caratteristiche tecniche possono apparire ridotte, il divertimento rimane assicurato. Anzi è decuplicato dal fatto di ritrovarsi tutti insieme, genitori e figli, adulti e bambini, all’interno dello stesso gommone e coinvolti nello stesso tipo di attività.

Mentre i genitori remano (anche se sarebbe più corretto dire che pagaiano), i bambini si divertono tantissimo a vedersi protagonisti di esperienze soltanto immaginate o che hanno visto solamente attraverso film, cartoni animati o videogiochi.

Le discese di rafting, specie quelle con i bambini, vengono svolte guidati, istruiti e accompagnati da personale tecnico qualificato che saprà fornire tutte le indicazioni utili per svolgere al meglio e in totale sicurezza questo tipo di attività.

Abbigliamento e attrezzatura

Quando si decide di organizzare una giornata o un fine settimana alternativo con la propria famiglia o con un gruppo di amici anche insieme ai bambini, bisogna preoccuparsi solamente dell’abbigliamento. L’attrezzatura tecnica, infatti, come il casco, il giubbetto, la pagaia e il salvagente, viene fornita direttamente dal centro presso il quale ci si rivolge per la discesa di rafting.

Per quel che riguarda l’abbigliamento è importante considerare, sia per i grandi che per i bambini, che durante le discese di rafting c’è il forte rischio di bagnarsi. Inoltre, anche quando è estate, la temperatura dell’acqua si aggira sempre intorno ai 7 gradi e soprattutto per i bambini è bene proteggerli al meglio.

È bene quindi prevedere di portarsi dietro un cambio completo, in modo che al termine della discesa di rafting si possa asciugare il bambino e fargli indossare capi d’abbigliamento asciutti. Per la discesa vera e propria è necessario avere un paio di scarpe da ginnastica (o da trekking) comode. Oltre all’abbigliamento intimo (in alcuni casi è possibile scegliere di indossare anche il costume) è bene dotarsi di capi di abbigliamento che non disperdano la temperatura corporea. T-shirt, maglie e pantaloni saranno verranno per forza di cose bagnati dallo scorrere delle rapide del fiume. È bene quindi prepararsi e vestirsi in maniera adeguata. Per chi lo preferisce può orientarsi verso maglie termiche, altrimenti qualsiasi tipo di indumento va bene, purchè non sia in cotone. Meglio scegliere indumenti in fibre sintetiche capaci invece di mantenere caldo il corpo, evitando di sentire freddo o di ammalarsi. Queste precauzioni e indicazioni sono valide per tutti coloro che salgono a bordo del gommone, ma in modo particolare per i bambini, maggiormente esposti alle conseguenze dei cambiamenti di temperatura.

Divertimento assicurato

Superate le diffidenze iniziali, quelle per cui il rafting è un’attività esclusivamente “da grandi”, ci si renderà immediatamente conto della bellezza di questo tipo di disciplina. Il rafting si rivelerà un’esperienza spassosa e talmente emozionante da volerla replicare il prima possibile. È un’occasione importante per regalare ai propri figli un’esperienza indimenticabile, di grande emozione e divertimento, ma anche formativa. Si tratta infatti di un’attività da svolgere a contatto con la natura, potendo ammirare paesaggi bellissimi e vedere dal vivo tipi di vegetazione, animali e scenari incredibili, che è impossibile trovare altrove.

45 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti